repni

Aggiungi a preferiti

 
 
 

auto ferma in riparazione

Top 100 Joomla

 

www.autoinformazioni.org
Gli articoli più letti

 

Auto e Ambiente
Settimana della Mobilità dal 16 al 22 settembre. Unione Europea focus 2011 sugli eco-trasporti e lotta allo smog causato da traffico nelle grandi città. PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 7
ScarsoOttimo 
Lunedì 05 Settembre 2011 16:09

Traffico, smog e gas serra sotto i riflettori per la decima settimana europea della mobilità che si terrà dal 16 al 22 settembre.

Anche quest'anno verrà evidenziato l'importanza dei sistemi ecologici di spostamento, quindi a piedi, in bicicletta o con mezzi ecologici, con l'obiettivo di centrare i tre principali target fissati da Bruxelles per il 2020:

  • riduzione dei gas serra del 20%;
  • aumento dell'efficienza energetica del 20%;
  • un 20% di consumi energetici provenienti da fonti rinnovabili.

La 'mobilita' alternativa' è la principale sfida dell'Unione Europea per riuscire a creare un'economia efficiente dal punto di vista energetico e a basso contenuto di carbonio. Si punta sull'uso di eco-traporti, cioé mezzi con tecnologie più verdi ed efficienti in alternativa al trasporto con alimentazione da carburante tradizionale: Una mobilità 'amica dell'ambiente'.

"La mobilità -spiega il commissario Ue all'Ambiente, Janez Potocnik- è una necessità sociale ed economica. E la Settimana europea della mobilità continua ad aiutare a vedere la mobilità in nuovi modi e ad allontanarsi dalla morsa delle auto private, verso trasporti più sostenibili .... spostarsi in maniera diversa può anche significare città migliori e un'aria migliore, anche in termini di riduzione delle emissioni nocive. Questi sono luoghi dove le persone vorranno vivere e lavorare, le aziende trasferirsi".

"Ci sono molti esempi - aggiunge Siim Kallas, commissario Ue ai Trasporti - in cui le città europee fanno da apripista per l'uso di carburanti alternativi e veicoli più puliti e più efficienti dal punto di vista energetico. Ma bisogna aumentare gli sforzi visto che questi problemi non interessano semplicemente i temi locali, ma riguarda tutta l'Unione Europea".

In Italia Milano, Napoli e la Provincia di Roma sono gli enti locali che hanno maggiormente dichiarato guerra a traffico e smog.

A Milano la Settimana della Mobilità comincierà giovedì 16 mattina con una colazione tutta dedicata alle due ruote: il Comune offre caffe’ e cornetto dalle 8 alle 9 in Piazza San Carlo ai ciclisti.

Domenica 18 e’ prevista la chiusura al traffico di Corso Buenos Aires ed i milanesi potranno usare gratuitamente qualche decina di biciclette messe a disposizione a Piazza Lima e Piazza Argentina dal nuovo servizio di ‘bike sharing’ di Atm con la possibilità di abbonarsi. a prezzo scontato, al servizio.

La società A2A effettuerà inoltre una dimostrazione per il nuovo sistema di ‘car sharing’ con auto elettriche.

In collaborazione con Ciclobby, inoltre, il Comune di Milano distribuira’ ai cittadini una mappa dei 130 km di piste ciclabili disponibili in città.

La Settimana della Mobilità si concluderà mercoledì 23, il censimento dei cittadini che usano la bicicletta per andare a lavorare.

L'auspicio è come già succede in tante zone del nord europa (vedi Olanda), la manifestazione, aldilà del folclore, sensibilizzi noi tutti sull'importanza di migliorare la qualità della nostra vita.

---------------------------------------------------------------------------

Articoli collegati:



Ultimo aggiornamento Lunedì 05 Settembre 2011 16:19
 
Sta arrivando Puliamo il Mondo, edizione italiana di Clean Up the World, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo. PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 8
ScarsoOttimo 
Lunedì 29 Agosto 2011 15:34

Dal 16 al 24 settembre 2011 partirà la nuova edizione di Puliamo il Mondo,

Ma cos'è Puliamo il Mondo?

Puliamo il Mondo è l'edizione italiana di Clean Up the World, il più grande appuntamento di volontariato ambientale del mondo.

Con questa iniziativa vengono liberate dai rifiuti e dall'incuria i parchi, i giardini, le strade, le piazze, i fiumi e le spiagge di molte città del mondo.

Puliamo il Mondo è un'iniziativa di cura e di pulizia, un'azione allo stesso tempo concreta e simbolica per chiedere città più pulite e vivibili.

Dal 1993, Legambiente ha assunto il ruolo di comitato organizzatore in Italia ed è presente su tutto il territorio nazionale grazie all'instancabile lavoro di oltre 1000 gruppi di "volontari dell'ambiente", che organizzano l'iniziativa a livello locale in collaborazione con associazioni, comitati e amministrazioni cittadine.

La campagna ha avuto origine dalla collaborazione tra Clean Up Australia e l'UNEP (United Nations Enviroment Programme), legate dal comune obiettivo di estendere su scala globale quanto proposto dall'iniziativa Clean Up Sydney Harbour Day, realizzata in Australia nel 1989.

Clean Up Sydney Harbour Day e, successivamente, Clean Up Australia sono stati ideati dal costruttore e velista australiano Ian Kiernan. Nel 1987 Ian Kiernan, navigando attraverso gli oceani con la sua barca a vela, fu impressionato e disgustato dall'enorme quantità di rifiuti che incontrava ovunque andasse, anche nelle aree più incontaminate come il Mar dei Sargassi nei Caraibi.

Nel 1990, sull'onda di quello che fu un grande successo, venne mobilitata l'intera nazione, nella prima giornata di Clean Up Australia, che registrò una partecipazione di oltre 300.000 volontari.

Nel 1993, Clean Up Australia coinvolse altri paesi nella sua campagna di impegno per la tutela dell'ambiente, dando vita alla prima edizione di Clean Up the World.

Visita il sito di 'Puliamo il mondo'.



Ultimo aggiornamento Lunedì 29 Agosto 2011 15:48
 
ACI: l'auto costa agli italiani 165 miliardi di euro, pedaggi, rc auto e carburanti principalmente PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 7
ScarsoOttimo 
Giovedì 28 Luglio 2011 11:03

Gelpi: “L’auto è sempre più cara. Chiediamo almeno una migliore mobilità. Bisogna contenere il prezzo della benzina, delle assicurazioni e il carico fiscale

L’automobile costa alle famiglie italiane 164.803.420.000 euro. Lo rileva l’Annuario Statistico dell’Automobile Club d’Italia, pubblicato su www.aci.it, che evidenzia come la spesa nel 2010 sia cresciuta dell’1% rispetto al 2009. In aumento soprattutto le spese per i pedaggi autostradali (+7,7% per un totale di 4,38 miliardi di euro), l’rc auto (+4,2% e 15,65 miliardi €) e il carburante (+3,42% e 41,4 miliardi €). Cresce anche il gettito fiscale derivante dai trasporti: +0,89% per un totale di 57,7 miliardi di euro.

“I dati spezzano l’illusione del 2009 – ha dichiarato il presidente dell’ACI, Enrico Gelpi – quando la spesa è scesa per la prima volta dopo 19 anni: nel 2010 siamo tornati infatti a spendere di più per l’acquisto e l’utilizzo della nostra vettura, che diventa sempre più cara. Chiediamo almeno una migliore mobilità con l’ammodernamento della rete viaria, una maggiore sicurezza stradale, nuove infrastrutture e un più efficiente trasporto pubblico”.

“Non è più possibile penalizzare la mobilità privata – ha aggiunto Gelpi – e bisogna comunque contenere il prezzo della benzina, delle assicurazioni e il carico fiscale, perché gli attuali trend saranno difficilmente sopportati. Lo dimostra la spesa per il carburante, cresciuta nel 2010 solo del 3,42% a fronte di un prezzo alla pompa salito del 10,6% per la benzina, 12,4% per il gasolio e addirittura 17,5% per il gpl. Uno stile di guida più risparmioso e la riduzione della percorrenza non possono però fare miracoli in eterno”.

L’Annuario Statistico dell’ACI evidenzia come cresca anche il numero delle auto circolanti (+380.000 vetture nel 2010, per un totale di 36.751.311 unità): le 1.972.070 nuove immatricolazioni, seppure in calo rispetto all’anno precedente, sono state comunque maggiori delle 1.667.654 radiazioni.

Il 39% delle vetture ha più di 10 anni di vita e le Euro0 non catalizzate sono ancora il 12,5% del totale circolante.

In Campania (e più in generale in tutto il Mezzogiorno) l’aumento più consistente del parco auto negli ultimi venti anni (+74%), mentre la Liguria fa registrare appena il +3%. Rispetto alla popolazione, il numero delle auto circolanti in Italia è uno dei più alti al mondo: 608 vetture ogni 1000 abitanti.

L’aumento delle auto si attenua comunque nelle grandi città: negli 8 maggiori Comuni della Penisola (Torino, Milano, Genova, Bologna, Firenze, Roma, Napoli e Palermo) nel 1985 circolava il 18% delle auto italiane e oggi appena il 13%.

 (fonte AUTOMOBILE CLUB D’ITALIA)

 ----------------------------------------------------------------------



Ultimo aggiornamento Giovedì 28 Luglio 2011 11:12
 
Cosa è l’effetto serra PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 
Domenica 05 Giugno 2011 13:47

Il clima sulla Terra ha sempre subito cambiamenti e continuerà a subirne in futuro. Il problema è che negli ultimi decenni, come dimostrano gli studi scientifici più recenti, le attività umane, industriali e agricole, hanno prodotto variazioni della temperatura.

Gli esperti del clima prevedono che tale tendenza sarà accelerata e che la temperatura media mondiale aumenterà di 1,4°- 5,8° C entro il 2100 e quella europea di 2°-6,3°C. Per comprendere il significato di tali aumenti, basta pensare che nell’ultima era glaciale (11500 anni fa), la temperatura media mondiale era di soli 5°C in meno di quella attuale e a quei tempi l’Europa era ricoperta da una coltre di ghiaccio.

In base al IV rapporto di valutazione dell’IPCC, il tasso di riscaldamento negli ultimi 50 anni, pari a 0.13°C per decennio, è circa doppio rispetto a quello degli ultimi 100 anni.

La temperatura della Terra è determinata da un delicato equilibrio tra l’energia proveniente dal Sole e l’energia costantemente riflessa dalla Terra verso lo spazio. Parte dell’energia riflessa è intrappolata dai gas serra che costituiscono l’atmosfera, che pertanto funziona come le pareti di vetro di una serra, ossia lascia filtrare la luce solare e trattiene il calore.

Senza i gas serra la temperatura della Terra sarebbe di circa 30°C inferiore a quella attuale poiché il calore del Sole rimbalzerebbe sulla superficie della Terra e si rifletterebbe nello spazio. Tuttavia, a partire dalla rivoluzione industriale (circa 1750 d.C.), l’uomo ha iniziato ad immettere in atmosfera quantità di gas serra sempre crescenti, aumentando significativamente la loro concentrazione in atmosfera, il che ha comportato un progressivo aumento della temperatura del pianeta.

Tale aumento di temperatura è la causa dei cosiddetti cambiamenti climatici.



Ultimo aggiornamento Giovedì 23 Giugno 2011 21:23
 
Turismo attivo senza automobile! PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 
Giovedì 14 Aprile 2011 10:31

Il 14 e 15 aprile presso la Stazione di Milano Cadorna delle Ferrovie Nord sarà presente un desk con hostess e personale Road to Wellness che fornirà ai viaggiatori in transito informazioni sull’offerta per Pasqua 2011. Sarà possibile godere di un weekend pasquale in un’ottica di turismo attivo ed ecosostenibile, con la comodità di lasciare a casa l'automobile: Road to Wellness, infatti, mette a disposizione il servizio di trasporto gratuito tra gli hotel e B&B aderenti al progetto e le principali stazioni e aeroporti di arrivo e partenza

Il progetto di mobilità ecosostenibile Road to Wellness - Territorio per il Benessere offre la possibilità di scoprire il territorio della natura, del benessere e dei sapori tra la Costa Fiorita del lago Maggiore e i verdi vigneti di Mendrisio in un’ottica di turismo attivo. Scegliendo un soggiorno Road to Wellness per le vacanze di Pasqua si può usufruire del pacchetto weekend a partire da 90 euro a persona: il prezzo include il pernottamento, la prima colazione e il servizio di trasporto da e verso gli alberghi per un soggiorno di due notti.

Continua ....



Ultimo aggiornamento Giovedì 23 Giugno 2011 21:26
 

Warning: Illegal string offset 'active' in /membri/autoinformazioni/auto/templates/rhuk_milkyway/html/pagination.php on line 90

Warning: Illegal string offset 'active' in /membri/autoinformazioni/auto/templates/rhuk_milkyway/html/pagination.php on line 96

Warning: Illegal string offset 'active' in /membri/autoinformazioni/auto/templates/rhuk_milkyway/html/pagination.php on line 90

Warning: Illegal string offset 'active' in /membri/autoinformazioni/auto/templates/rhuk_milkyway/html/pagination.php on line 96
«InizioPrec.12SuccessivoFine»

Pagina 1 di 2
Copyright © 2017 Portale di AutoInformazioni. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.